Abbigliamento tecnologico in fibra

 

Xenia veste il tuo benessere

Gli infrarossi consentono di ottimizzare il ruolo che l’acqua svolge in ogni processo biologico.

Dove non c'è luce visibile il calore si propaga attraverso una forma invisibile di luce, dunque non per convezione (spostamento d'aria calda), né per conduzione (propagazione attraverso un corpo solido).
Le cellule e gli organi esposti ai raggi infrarossi sono attivati energeticamente, l’aumento della temperatura determina vasodilatazione e migliore irrorazione sanguigna. Per effetto dei raggi infrarossi aumentano gli scambi cellulari e la mobilizzazione di scorie metaboliche e tossiche o sostanze estranee depositate nei tessuti

CHE COS'È L'INFRAROSSO?

La radiazione elettromagnetica con lunghezza d'onda compresa tra 0,759 μm e 1 mm cioè la porzione dello spettro elettromagnetico compresa tra il visibile e le microonde, viene definita con il termine "infrarosso". La regione i. viene poi correntemente suddivisa in 4 sottoregioni (i. vicino, medio, lontano, lontanissimo), cui si applicano tecniche di misurazione diverse: infatti, il campo i. copre una regione spettrale ove si applicano per le rilevazioni tecniche sia di conteggio di fotoni (i. vicino

e medio) sia elettromagnetiche (i. lontanissimo). Le radiazioni infrarosse sono emesse da ogni corpo ‘caldo’ e, inversamente, ove siano assorbite da un corpo, danno luogo in questo a uno sviluppo di calore; queste proprietà termiche sono comuni a tutte le radiazioni elettromagnetiche, ma si manifestano in modo più sensibile con le radiazioni infrarosse, che pertanto sono anche dette radiazioni termiche. L’emissione infrarossa è legata a transizioni tra livelli energetici vibrazionali delle molecole.

ACQUA

Elemento fondamentale per tutti gli organismi viventi.

L’acqua rappresenta il veicolo di trasporto nell’organismo umano di tutte le sostanze. L’organismo è costituito di acqua per il 70% in peso e per il 99% in numero di molecole, così come tutti i sistemi biologici. L’atomo di ossigeno è legato ai due atomi di idrogeno in modo dipolare cioè elettricamente la molecola d’acqua si comporta come una coppia di cariche, come un dipolo. L’acqua è in grado di formare macromolecole speciali dette “cluster”. Le molecole di H2O per la loro particolare forma e carica elettrica si legano mediante ponti di idrogeno e formano grosse catene costituite da centinaia di molecole.

L’acqua si organizza in modo che le sue molecole si aggregano in gruppi coerenti di molecole detti “insiemi” che oscillano tutti insieme.

La formazione dei cluster porta conseguenze: i componenti che vengono trasportati dall’acqua restano imprigionati all’interno del cluster e non possono essere facilmente ceduti.
i cluster sono molecole talmente grandi da attraversare con difficoltà la membrana cellulare.

Xenia srl | sede legale: Piazza della Repubblica, 28 - 20124 Milano (MI) | sede operativa:  Viale 1° Maggio, 22 - 24030 Presezzo (BG)
Iscritta al Registro Imprese di Milano n. 04953370964 Iscritta al REA di Milano n. 1785208 - P.IVA e C.F. 04953370964 - Capitale Sociale € 10.000,00 i.v.
Telefono: (+39) 035 19965148 | Fax: (+39) 035 4155462 | PEC: xenia.srl@legalmail.it - Realizzato da Netcubo Informatica srl